The Sun and her flowers, Rupi Kaur, tre60, 2017

Il sole e i suoi fiori è una
raccolta di poesie di
dolore
abbandono
celebrazione delle radici
amore
e legittimazione di sé
è divisa in cinque capitoli
l’appassire, il cadere, il radicare, il crescere, il fiorire

In questo momento io sono a terra, caduta dopo aver tentato di resistere al vento che mi ha sbatacchiato a destra e sinistra.

Ieri
Quando mi sono svegliata
Il sole è caduto a terra ed è rotolato via
I fiori si sono decapitati
Qui l’unica rimasta viva sono io
E mi sento viva per modo di dire

  • la depressione è un’ombra che vive in me

Ma

Non è che ci si svegli e si diventi farfalla

  • la crescita è un’evoluzione

Dove mi metto le mani? Da dove comincio?

Come l’arcobaleno
Dopo la pioggia
La gioia si rivelerà
Dopo il dolore

Ne sono certa, ma non sto ancora crescendo, lontani sono i fiori, sebbene le mie radici siano salde.
So anche che … il guarire va praticato ogni giorno

Partendo dal presupposto che ….

Lascia stare
Lascia andare
Lascia accadere
Nulla
A qesto mondo
Ti è stato promesso né
Ti apparteneva

In fondo
Cosa c’è di più forte
Del cuore umano
Che si schianta di continuo
E ancora vive

Mi auguro, auguro a me stessa di integrare presto questo post, con fiori sbocciati.
Di una cosa anche sono certa

Per guarire
Devi
Arrivare alla radice
Della ferita
E risalire a forza di baci

Ma sono i miei baci, è il mio perdono di me stessa, sono io la partenza del viaggio, io la meta, io la ferita e io la cura.
Questo libro parla di me, parla di ognuna di noi che prima di poter fiorire deve appassire, cadere, radicare, crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.