Monteriggioni che di torri si corona

A proposito di incantesimi per fermare il tempo.

come in su la cerchia tonda

Monteriggion di torri si corona

così la proda che ‘l pozzo circonda

Torreggiavan di mezza la persona

li orribili giganti

Monteriggioni è come un’oasi nel deserto.

Intorno la campagna e le colline senesi, bruciate da un sole implacabile, dentro le mura, praticamente intatte dal XIII sec., una cittadina che ha fermato il tempo, o almeno lo sa tenere fuori.

Se non fosse per i bar e i tavolini all’aperto sulla piazza, c’è silenzio, persino un venticello da oasi, un vecchio furgone, pergole e un museo delle armi, che ricorda la caduta di Monteriggioni al dominio di Firenze.

Il camminamento sulle mura fa rendere conto di quanto le mura abbiamo protetto il borgo e gli abitanti e i viandanti della Francigena che qui trovavano riparo.

Una sosta. Un respiro. Una risata. Un gioco. Una battuta. Poi si rimettono i piedi a terra.

La mia vita interiore è fatta di questo,

Le discese ardite

E le risalite
Leave a comment