Memorie di Adriano

Memorie di Adriano. Marguerite Yourcenar (Pubblicato per la prima volta nel 1951). Bellissimo. Avevo già iniziato a leggerlo ma non era il suo momento. Ho ricominciato quando lavoravo a Carsulae e me ne sono innamorata. È di Publio Elio Traiano Adriano la voce, uno dei “buoni imperatori” di Roma, successore …

22 dicembre

Il 22 dicembre a casa mia è un giorno speciale! Il 22 dicembre di 9 anni fa a quest’ora ero in viaggio verso Ikea di Roma, un viaggio terminato con una fuga veloce verso l’ospedale della mia città, sotto scacco di un distacco di placenta. Ma il 22 dicembre a …

11 dicembre

Mi piace quando conosco persone attraverso i loro libri, persone che poi mi presentano persone che scrivono libri! Così è avvenuta la conoscenza di Marta Mentasti, una “mentastica” tipa della mia città, bella, ironica e colta che ha scritto un libro di fiabe che mette insieme realtà e fantasia, amicizia …

In alto a sinistra

Anche “In alto a sinistra”, come tutti i libri di Erri De Luca nessuno escluso, ha il sapore delle confessioni intime dal significato universale, anche qui ci sono parole come poesie scritte da un “visionario” che sa fare paragoni da lasciare incantati: “Da adulto ho trovato negli occhi delle donne …

Erri De Luca

          ERRI DE LUCA Ho ascoltato Erri De Luca due volte dal vivo, in Salento (ne parlo nella recensione di La parola contraria) e nella mia città, dove non ho mancato di dirgli esattamente cosa penso, nel modo che mi è più congeniale (scrivendo, come sennò). Dovendo …

Il più e il meno

Quando ho ascoltato Erri De Luca dal vivo in Salento, l’ho sentito parlare della sua prosa come lontana dal concetto di poesia, per lui le poesie sono soltanto “righe che vanno troppo spesso a capo”. Lui dice di scrivere prosa. Tuttavia, io credo, anzi sento, che nella sua prosa ci …

L’amica geniale

Mi sono fidata delle recensioni lette in giro e ho fatto bene, la storia de “L’amica geniale” è un avvincente racconto che non tralascia le sfumature emotive, anzi, le rende importanti quanto la storia stessa. Li per lì pensavo fosse Lila l’amica geniale. Lila, bambina intelligentissima e poi ragazza sfolgorante, …

Quando arriverà la primavera

“Quando arriverà la primavera” è una raccolta di cinque racconti ambientati a Monaco, che è la protagonista assoluta di questo piccolo libro scritto da Franco Casadidio, ternano doc con la passione per “la più settentrionale delle città italiane”. Cinque storie, narrate con pacatezza e precisione, raccontano la quotidianità, il passato …

La scalata impossibile

Per la prima volta non lascio decantare un libro, ma ne scrivo subito appena finito, o meglio, divorato. Questa è la storia di un libro comprato in riva al mare, nelle bancarelle “compri tre libri ne paghi due”, due libri per bambini e questo, un salto grandioso da quota 0 …

Archeofantasia

Questo è un post autoreferenziale, ve lo dico subito, quindi se non gradite chi in qualche modo si parla addosso, fuggite all’istante. In questo post parlo del libro che ho scritto, l’ultimo, il più caro al mio cuore perché parla della mia terra, delle mie radici di cui sono fiera. …

Siddharta

Siddharta è il figlio del brahmino, bello, dal passo garbato e snello, studioso, stimato, amato da tutti, fortunato. Eppure inquieto, con lo spirito assetato, scontento, non gli bastano i bramini, non bastano i samara, perfino Buddha non basta. Siddharta vuole scendere dentro se stesso, non vuole dottrine, vuole trovare la …

Spegni il fuoco della rabbia

Un monaco della tradizione buddista tibetana, Tich Nhat Hanh, nel suo “Spegni il fuoco della rabbia”, ci insegna a prenderci cura della nostra sofferenza (che sta alla base della rabbia) per trasformarla. Poiché la rabbia ha componenti fisiologiche, corporee, occorre partire dall’osservazione del nostro corpo, a partire dal modo di …

Libri bomba

Il tempo dei libri. A volte sono come una bomba che ti sconvolgono e ti cambiano la vita. A volte sono piccoli petardi, un pò di rumore, un sorriso e via. Altre volte sono fuochi d’artificio che non ti aspetti, ti meravigli, ne serbi il ricordo a lungo, forse non …