Libroterapia contro lo stress

Per libroterapia si intende la lettura finalizzata al miglioramento di uno stato d’animo; spesso non si approccia un libro per poter stare meglio, ma si prende un libro e poi ci si accorge di stare meglio. Quello che vogliamo trasmettervi qui a My Therapy è il concetto che per ogni disagio, bisogno, emozione da gestire, da cambiare, da enfatizzare o migliorare, c’è un libro da aprire.

apri un libroterapia

La libroterapia può essere indirizzata al superamento di un periodo di stress.
Ma cos’è lo stress?
Possiamo definire stress uno stato in cui un evento esterno, una condizione nuova, interna o esterna, un cambiamento, modificano l’omeostasi, cioè l’equilibrio interno di una persona, che per una serie di motivi non riesce ad adattarsi al cambiamento stesso e manifesta uno o più dei seguenti sintomi: mal di testa, dolore di schiena, collo e spalle tese, dolore allo stomaco, tachicardia, sudorazione delle mani, extrasistole, agitazione e irrequietezza, problemi di sonno, stanchezza, capogiri, perdita di appetito e altri ancora.
Cosa fare dunque?
Perdersi in un libro è il massimo del rilassamento” disse David Lewis, un neuropsicologo cognitivo che dimostrò che leggere riduce lo stress addirittura del 68%.
Abbiamo già indagato gli 8 motivi per cui leggere fa bene, una lista senza pretese di essere  scientifica o completa, ma chi legge sa quanto rifugiarsi tra le pagine di un buon libro aiuti a allentare la tensione del corpo, della mente, perfino del cuore, le preoccupazioni vengono momentaneamente sospese, messa all’angolo, c’è spazio solo per un’altra storia, per un’altra vita ed il cambio di prospettiva aiuta facilmente l’insight improvviso, la soluzione del problema che non sarebbe mai giunta se continuavamo a fissarci sul problema stesso.
La lettura è evasione dalla realtà, ma è nello stesso tempo contatto profondo con il proprio Io, leggere è fermarsi o rallentare, leggere è scoprire i paesaggi dentro le storie e inevitabilmente entrare in contatto con i paesaggi che ognuno ha dentro di sé.
Leggere non è un’attività passiva, si costruisce il proprio interno, il proprio benessere dall’interno, tramite la funzione vicaria di conoscere altri personaggi, altre storie, altre emozioni.

Alcuni consigli di letture contro lo stress li trovate nel capitolo: Rallentare.

Restate con My Therapy, presto ci sarà un regalo antistress!

Giuliana