Animali fantastici e dove trovarli

Mentre la lettura di Harry Potter e la maledizione dell’erede mi è sembrata impoverita dalla forma di rappresentazione teatrale, Animali fantastici e dove trovarli è stata una lettura veloce e avvincente, anche grazie al suo essere una sceneggiatura.

Animali Fantastici e dove trovarli è uno dei libri di testo della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, il cui autore è Newt Scamander, ma è di fatto un libro che non esiste, in questo screenplay si racconta di come è venuta all’autore l’idea di scriverlo (di scrivere un libro che non esiste, stratagemma cervellotico e fantastico, tipicamente harrypotteriano).

La storia qui narrata è ambientata in mezzo al mondo dei non maghi, i maghi lottano per salvare il proprio mondo, per non lasciarsi scoprire e nel mezzo di questa lotta, proprio al centro di una New York degli anni Venti, sgattaiolano da tutte le parti gli animali fantastici fuoriusciti da una valigia magica.

La storia è carina e leggera, non c’è quel misto di sentimenti profondi e insegnamenti morali che abbiamo trovato nella saga di Harry Potter, non c’è la delineazione precisa dei personaggi che appaiono un po’ superficiali, ma è una lettura d’evasione, che non annoia e regala dei momenti di relax.

Non ho ancora visto il film, vi saprò dire,

Giuliana

P.S. Adesso sto leggendo Emma, Jane Austen, ma domani faccio un salto in libreria perché ho giusto giusto tre libri-desiderio, di quelli che immagino leggerò in un lampo.

Iscrivetevi alla newsletter se volete notizie di sempre nuovi consigli di libri-terapia, oppure seguite My Therapy sui social (sulla home in alto a destra trovate i pulsanti).