Nessun luogo è lontano

Nessun luogo è lontano“, Richard Bach, con illustrazioni di H. Lee Shapiro.

“Può forse una distanza materiale separarci davvero dagli amici?
Se desideri essere accanto a qualcuno che ami, non ci sei forse già?”

Immaginate una vita dove non esistono il dove, il quando, il cosa.
Solo il come, solo la qualità e la forza delle emozioni.
Nessun possesso materiale, le persone non ci appartengono, le persone sono sempre con noi, se desideriamo essere con loro.
Difficile da immaginare, ma a volte è l’unica strada.
L’unica strada da percorrere con consapevolezza.
L’amicizia e l’amore non hanno confini di tempo e di spazio.
Nessun luogo è lontano” è scritto da Richard Bach e uscito nel lontano 1982, ammesso che il tempo abbia un qualche significato.
Per leggerlo impiegherete cinque minuti e, se userete il cuore, potrebbero essere cinque minuti essenziali della vostra vita.
Questo esempio di piccolo, infinito viaggio, è il mio anello per voi, alla vigilia di un altro Archeofantasia.
Buon volo a voi, ma soprattutto a due tra coloro che ho imparato a conoscere da poco, una è lontana ma tra messaggi vocali e voli pindarici in effetti è come se fosse qui. L’altra è vicina e è alle prese con il dolore forte di una distanza improvvisa, a lei voglio dire: nessun luogo è lontano!
“Vola libera e felice… in un tempo senza fine, nel per sempre. Di tanto in tanto noi ci incontreremo – quando ci piacerà- nel ben mezzo di un’unica festa che non può mai finire”.

Qui c’è il link di youtube, se invece di leggerlo lo volete ascoltare

 


Giuliana

Se volete aggiornamenti su nuove libroterapie seguiteci qui:

Newsletter
Facebook
Twitter
LInkedin
Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *