L’amica geniale

amica_geniale

Mi sono fidata delle recensioni lette in giro e ho fatto bene, la storia de “L’amica geniale” è un avvincente racconto che non tralascia le sfumature emotive, anzi, le rende importanti quanto la storia stessa.
Li per lì pensavo fosse Lila l’amica geniale.
Lila, bambina intelligentissima e poi ragazza sfolgorante, una che racconta i fatti con parole tali da riempirli di energia, una perfezionista, determinata, cocciuta, il cui divertimento, almeno fino ad un certo punto della storia, è tutto nell’imparare, solo nell’imparare. Curiosa e intuitiva, letteralmente fuori dal coro.
Poi scopro che Lila si rivolge a Lenù, colei che racconta la storia, chiamandola l’amica geniale.
Resto col dubbio.
Lenuccia, Lenù, la nostra narratrice è una molto brava, una che ottiene risultati brillanti sempre, anche se sembra essa stessa riconoscere di stare all’ombra di Lila, la segue come fosse un faro, la insegue affascinata, stimolata, anche imbambolata.
Forse sono l’amica geniale l’una per l’altra.
Forse le differenze davvero in questo caso compensano, l’una si sente completata dall’altra.
Il contesto in cui si trovano a vivere le due ragazze aiuta solo Elenuccia, perché di carattere più mite, meno sfrontata, più quieta e equilibrata.
Lila si ferma e resta indietro e, pur se fuori dal coro, si mette a cantare la stessa canzone del coro.
Invece Elena ci insegna che sono i libri, lo studio, l’impegno anche sopra le proprie forze a portarci via dalla mediocrità, a farci volare.
I libri ci salvano.
Leggendo “Storia del nuovo cognome” ne saremo sempre più convinti.

Giuliana

Un pensiero su “L’amica geniale

  1. Ciao condivido Buona parte di ciò che scrivi. Le due protagoniste sono due facce della stessa medaglia e si completano, oltre ad imparare l’una dall’altra. In apparenza Lenu è più fortunata e nel suo essere più pacata si rivela molto consapevole di ciò che deve fare per salvarsi da quel rione così chiuso e pericoloso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *