la mia prima casa

La prima casa di ciascuno di noi è il ventre materno, proprio da qui comincia uno scambio tra feto e madre che non ha mai fine.
Nel libro La mia prima casa, autori Salvatore Mancuso e Mariella Zezza, è descritta una straordinaria scoperta: ogni feto rilascia nel circolo ematico materno le proprie cellule staminali (è scienza, hanno infatti trovato cellule dei propri figli in donne che avevano partorito 30 anni prima) .
Queste cellule arricchiscono la madre donando verosimilmente la migliore longevità delle donne rispetto agli uomini, andando a curare là dove c’è un problema.

Ogni feto, dunque, lascia il segno, anche quelli che sfortunatamente non riescono a nascere.

(ma una donna questo già lo sapeva)

Manila Graneri, ostetrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.