Io sono Malala

malala
Malala Yousafzay, 17 anni, pachistana, Premio Nobel 2014 per la pace.

Era il 2012 e Malala era sullo scuolabus insieme alle sue compagne, all’improvviso sale un uomo che le spara in volto. Era proprio lei il bersaglio, i talebani la volevano uccidere perché la ritenevano colpevole di voler studiare e di lottare perché le donne e i bambini avessero lo stesso diritto.

E’ in fin di vita, ma come nelle favole, lei sopravvive e si fa portavoce dei diritti di tutti per la cultura e l’istruzione. Diventa poi la candidata più giovane al Premio Nobel e ieri l’ha vinto, insieme all’indiano Kailash Satyarthi.

La sua storia vera è raccontata in questo libro, Io sono Malala, che ci dona la speranza che cambiare è possibile ed è sacrosanto lottare e sognare un mondo migliore.

“Voglio vedere tutti i bambini andare a scuola”.

“Abbiamo capito l’importanza delle penne e dei libri quando abbiamo visto le armi”.

Grazie, Malala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *