Menu

Io, Leonardo Da Vinci

Su Leonardo da Vinci è stato scritto di tutto, e il suo contrario.

Questo libro, Io Leonardo Da Vinci, di Massimo Polidoro, è bellissimo.

(Posso dire di un libro che è bellissimo? O è banale? Quand’è che un libro è bellissimo? Quando racconta una storia, quando ci si immedesima, quando finisce e ti dispiace perché è come perdere un amico, quando è scorrevole, una scrittura immediata e diretta, quando ti aggiunge conoscenza e quando ti fa provare emozioni nuove, quando è un libro per bambini ma non te ne accorgi tanto, perché è anche per gli adulti che sono bambini dentro).

Io, Leonardo da Vinci è tutto questo.

L’ho letto così velocemente dal mio kindle che sono arrivata alla fine senza accorgermi, con dispiacere enorme, ho scoperto cose su Leonardo, io che sono moltissimo affascinata dall’arte, che ho una visione terapeutica dell’arte, ma che di arte non capisco e non conosco niente, ho capito alcuni suoi gesti, ho saputo di alcune sue manie, della sua bellezza interiore e esteriore, della sua insaziabile curiosità, della sua inesauribile sete di sapere.

Anche a me, come all’autore è parso, per un attimo, di avere accanto Leonardo da Vinci, di passaggio, in sosta, con la curiosità dei bambini, con la gentilezza di alcune persone grandi, con un futuro da vivere senza volerne sapere, anche se forse, genio com’era, avrebbe potuto.

Bellissimo.

Giuliana

 

Autore: Massimo Polidoro
titolo: Io, Leonardo da Vinci
editore: Il Battello a Vapore
pagg. 176

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.