Il gabbiano Jonathan Livingston

ilgabbianojonathan livingstonmytherapy

Si lo so che lo avete già letto, ma ogni tanto bisogna tornare a volare con lui, con “Il gabbiano Jonathan Livingston”, anche un volo breve, col nostro testardo e determinato amico pennuto Jon.
Lui, così sicuro di riuscire ad andare oltre, sempre più vicino alla perfezione, può insegnarci che inseguire i nostri sogni e realizzarli non è solo questione di talento, ma di grinta.
Il nostro amico Jon non ha paura di imparare e nemmeno di esercitarsi meditando sull’amore.
Con quel suo fuoco interiore domato lui ci insegna che siamo liberi di essere noi stessi, se solo lo vogliamo, se solo troviamo l’energia per esercitarci ogni giorno ad esser sempre più noi stessi.
Ogni giorno, pensando all’hic et nunc, sacrificando persino certa vita di società per cui non vale nemmeno la pena, non rammaricandosi, come ha fatto il nostro amico gabbiano Jonathan Livingston, “per il prezzo che aveva dovuto pagare. Scoprì che erano la noia e la paura e la rabbia a render così breve la vita d’un gabbiano. Ma con l’animo sgombro da esse, lui, per lui, visse contento, e visse molto a lungo.”.
Così facendo si scopre persino il senso vero dell’amicizia: “se la nostra amicizia dipendesse da cose come lo spazio e il tempo, allora, una volta superati spazio e tempo, noi avremmo distrutto questo nostro sodalizio! Non ti pare? Ma se superi il tempo e lo spazio, non vi sarà nient’altro che l’Adesso e il Qui, il Qui e l’Adesso”.
Il best seller del secolo.
Non c’è altra definizione.
Avrete capito che io adoro Richard Bach, anche da Illusioni.
E ancor di più adoro “Il gabbiano Jonathan Livingston”, perché con una semplicità gigantesca e con poche parole asciutte, svela il segreto della felicità.

Ogni tanto io torno a volare con lui, giusto per ricordare a me stessa che da quando ho deciso di essere me stessa, appunto, sono un pò più felice.
Grazie mio amico Jon, in qualunque cielo tu sia adesso.

Giuliana

il gabbianojonathan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *