I “miei” Uffizi

A proposito di bellezza.

Il mio rapporto con l’arte parte da me, da lontano, dai libri e dalle parole, che poi a volte le parole non bastano.

Sono stata in silenzio e mi sono lasciata incantare, riempire. Ho sognato, desiderato, rimpianto, pianto, sorriso, ho messo una mano sul cuore per contenerlo, ho stretto la mano ai miei figli per trasmettere quello che provavo, senza probabilmente riuscirci, ma ogni cosa ha il suo tempo e la mia vita doveva andare così.

Quel che conta adesso è che ho trovato la mia terapia nei volti di donna, nelle mani di un bimbo che cercano il collo della mamma, nella luce che si sprigiona da un abbraccio, nell’oro, nelle stelle, nel rosso dei vestiti, nelle ali degli angeli, nei paesaggi raccontati o solo accennati.

Quel che conta adesso è scuotere via la polvere dalla mia anima.

“L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni.” Pablo Picasso

Leave a comment

Il Campanile di Giotto

Il campanile di Giotto Guardiamo il campanile di Giotto, il genio che nasce due anni dopo Dante. È un’opera di architettura: è un campanile. Ma è anche una scultura, perché è scolpito. Ed è una pittura, perché è dipinto. E agli Uffizi si possono vedere Madonne giottesche assise su troni decorati come il campanile; segno che nello stesso stile si facevano anche mobili, oggetti, decorazioni. L’Italia era già il software del mondo: il luogo dove nascevano forme, mode, idee di bellezza. E manca un secolo al Rinascimento, che sarà esportato ovunque.

Aldo Cazzullo

Sono venuta a Firenze tante volte, in tutte le età, in occasioni diverse, vacanza, lavoro, una maratona.

Non c’è molto da dire sulla bellezza e sulla perfezione. C’è solo da guardare, guardare in su, guardare in alto il cielo, guardare oltre, c’è solo da guardare e riempirsi il cuore.

Questo fa Firenze tutte le volte, mi riempie il cuore.

Leave a comment

Una nuvola nella stanza

Una nuvola nella stanza Questo esperimento ci da l’illusione che davvero, come cantava la canzone, possa esserci il cielo intero in una stanza. Questo esperimento non ci ricorda altro che, a citare Eraclito, tutto scorre, niente resta, tutto passa. BERNDNAUT SMILDEASPER è il poco più che trentenne artista olandese che, …